Scampia. Italia.
Un altro quartiere, un'altra città, un altro stato, un altro mondo.

La leggenda della vela

Salvatore Tofano Scampia: La leggenda della vela che non voleva morire e altre storie Marotta &Cafiero editori, Napoli 2011, pagine 152, € 10,00 Recensione di: Domenico Pizzuti Da circa un decennio si annovera una produzione libraria da parte di abitanti o operanti a Scampia per una reinvenzione del quartiere che faccia giustizia di uno stigma [...]


AA VV - Scampia trip

La legalità e la speranza dal libro al palco! Finalmente il progetto editoriale “Scampia Trip” (Ad est dell’equatore, 2010) è diventato uno spettacolo teatrale (prodotto dall’associazione (R)esistenza e dal CSV di Napoli) realizzato con i ragazzi del quartiere e con la regia della giovane Erminia Sticchi. Per avere lo speattcolo nella propria città o scuola [...]


Manifesto legalità Corsico 2011 ico

“La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale dell’indifferenza, delle contiguità e quindi della complicità”. Paolo Borsellino Dal 21 marzo al 28 maggio 2012 il Comune di Corsico organizza un ciclo di mostre, [...]


Scampia, Italia

Scampia è terra di malavita, ma è anche l’area urbana a più alta densità d’associazionismo d’Italia. Un quartiere dove la sopravvivenza nella legalità è un atto di grande coraggio, dove persone il cui solo desiderio è una vita normale sono costrette a combattere ogni giorno contro un nemico assai più forte e spregiudicato. A queste [...]


Benedetto colui che

con Gianluca Soren e Nicola Cavallari regia di Gaetano Ievolella Quando a Sasà gli hanno detto che ci avrebbe avuto una casa pure lui, lui non stava nella pelle. Ancora non lo sapeva che casa sua sarebbe stata una maledizione. Dopo più di vent’anni a Scampia quello che gli è rimasto è solo un grido [...]


aldo e i colori

(A Scampia) le attenzioni del volontariato, delle forze più vive e generose del quartiere sono tutte rivolte (ovviamente non senza ragione) nei confronti dei ragazzi e dei giovani più disastrati. Paradossalmente questi non sono, forse, i più fragili: la strada è una palestra che affina le capacità di reazione e fortifica nei confronti degli ostacoli [...]